Disclaimer: questo è un sito per ridere della teoria delle scie chimiche e dei suoi sostenitori. Per debunker avanzati ma non solo. Chi volesse approfondire seriamente l'argomento specifico faccia riferimento alla sezione "Blog/siti di debunking sulle scie chimiche"

martedì 28 aprile 2009

Umberto Eco, Umberto Veronesi ed Edoardo Boncinelli entrano nel CICAP

Umberto Eco, Docente di semiotica all’Università di Bologna e scrittore universalmente noto, è il nuovo Membro Onorario che si va ad affiancare ai due Premi Nobel Carlo Rubbia e Rita Levi Montalcini. Il sostegno di Eco al CICAP è sempre stato manifesto, sia nei suoi interventi su l’Espresso che nei suoi libri, quanto nella sua partecipazione a iniziative particolari, come il suo intervento al Convegno per i 10 anni del CICAP e la sua partecipazione al volume "11/9. La cospirazione impossibile".

«Ritengo che l’attività del CICAP sia un atto civile e morale necessario» dice Eco. «Purtroppo come tutti gli atti civili e morali necessari, cioè predicare il bene, la non violenza… è una gran perdita di tempo, è destinato alla sconfitta perché c’è il male nel mondo e così via. Allora bisogna smettere? No, perché anche a rischio di essere retorico, la verità, la giustizia vanno sempre proclamate e sfortunati quei paesi in cui facendo male non c’è neanche qualcuno che dice che è male farlo. Però credo che una funzione si possa avere: non di convincere il credulo, ma almeno di indurre le sedi responsabili, i quotidiani, i settimanali, la Rai di non incrementare la credulità e di non favorire quelli che io chiamo i "mercanti dell’assoluto", coloro cioè che sulla credulità ci campano. Questo non risolve, non risolverebbe, non risolverà completamente il problema ma almeno può mantenerlo entro dei limiti. Voglio dire, alla fine il credulo vuole essere credulo: continui, è suo diritto sancito da tutte le costituzioni ma almeno non si dirà che c’è qualcuno che per fare audience e per fare copie specula sulla sua credulità».

Umberto Veronesi, medico, chirurgo e Senatore della Repubblica, noto in tutto il mondo per le sue ricerche sul cancro, ha di recente accettato l’invito di diventare nuovo Garante Scientifico del CICAP fattogli dal Segretario: «Stimando la professionalità del Suo lavoro e l'obiettivo del CICAP, la difesa della scienza e la lotta ad ogni forma di superstizione e pregiudizio» ha scritto Veronesi a Polidoro, «sono lieto di unire il mio nome alla rosa di personalità del mondo intellettuale e scientifico che hanno già positivamente aderito. Voglio in particolare esprimere il mio apprezzamento per il lavoro del Comitato, che sottolinea come ogni azione e ogni pensiero possono essere effetto di importanti miglioramenti e grossi benefici per la collettività, ma altrettanto possono essere causa - proprio per l'aspetto ambivalente contenuto in ogni cosa - di piccoli o grandi danni. Un concetto che ha valore anche e soprattutto in campo scientifico perché la scienza non è a sé ma per l'universalità. Dunque ogni suo principio, messo al servizio dell'umanità intera, va soppesato con profonda consapevolezza, ne vanno valutati i risvolti etici e morali, ne devono essere considerate tutte le possibili applicazioni affinché il fine ultimo sia la crescita verso un obiettivo. Il pensiero scientifico potrà essere definito "buono" se sarà in grado di non allontanarsi dal suo ruolo civilizzatore e di avvalersi della forza della ragione, necessaria per contrastare movimenti antiscientifici ed irrazionali».

Anche Edoardo Boncinelli, il famoso genetista, già direttore della Scuola Internazionale di Studi Avanzati di Trieste e Presidente della Società italiana di Biofisica e Biologia Molecolare, ha accettato con entusiasmo di aderire al CICAP. Questo il suo messaggio di accettazione del nuovo ruolo di Garante Scientifico: «La scienza è innanzitutto produzione e accumulazione di conoscenze, ma anche una sorgente di applicazioni pratiche sempre più numerose e potenti, e infine l’ispiratrice e la principale sostenitrice di una forma mentis che predilige la razionalità, lo spirito critico, la tolleranza e la disposizione all’ascolto. In questa sua triplice veste – senza dimenticare il suo fondamentale contributo alla Cultura con la C maiuscola – la scienza può essere di fondamentale utilità per il consorzio umano e per i singoli. Questo suo ruolo va però difeso, sul piano della considerazione del suo vero ruolo e su quello dei suoi contenuti. Sul piano della sua percezione da parte dell’uomo della strada occorre contrastare le diffidenze, i pregiudizi, le sottovalutazioni e le fughe verso il mistico e l’irrazionale. Sul piano dei contenuti occorre combattere i malintesi, le inesattezze e le vere e proprie fandonie, le quali screditano il pensiero scientifico stesso e ne forniscono un ritratto caricaturale. E’ in questa ottica che apprezzo molto il lavoro del Comitato e sono onorato di essere chiamato a fungere da Garante scientifico dello stesso. Non si può essere cittadini di una Stato moderno e più in generale del mondo se non si coltiva e non si propaganda una giusta valutazione della scienza e della razionalità. Personalmente non ho nulla contro l’irrazionalità – non è possibile espellerla dal mondo – ma odio la falsa razionalità, un atteggiamento argomentativo che si proclama razionale ma che razionale non è».

Personalmente (e aggiungo umilmente) non posso che sottoscrivere.

Saluti
Hanmar

13 commenti:

Luciano ha detto...

Spero che Straker li inserisca al più presto nella lista dei "disinformatori", così avrò finalmente l'onore di essere elencato insieme a gente importante e famosa!

Hedges ha detto...

L'adesione di questi personaggi, certamente al vertice nei loro rispettivi campi, non fa altro che dimostrare, se ancora ce ne fosse bisogno, la serietà, la competenza e l'impegno del CICAP.

@ Luciano,
sei già in "ottima" :-) compagnia mi sembra (tra i vari Angela, Giuliacci, Attivissimo, Grillo.....)

Anonimo ha detto...

E pensare che fino all'ultimo erano indecisi se iscriversi al Comitato di O'Comandante.

Prevedo per Straker un'ulteriore mal di fegato.

M.D.A.

eSSSSe ha detto...

Abbiamo tre nuovi occultatori di tutto rispetto...
Chissa' se la prossima volta vengono in pizzeria con noi.

tripponzio ha detto...

scusate, ma fanno parte di quella cosa che viene normalmente definita "versione ufficiale" o "scienza ufficiale". erano già indicati come disinformatori, quindi, direttamente o indirettamente. prevedo che questa cosa verrà usata come conferma di certe teorie. (del tipo, che il fatto che veronesi entri a far parte del cicap dimostra che è solo la disinformazione che va contro a personaggi come simoncini...)

AMD ha detto...

911 was an inside job, IMHO.

Ciao

axlman ha detto...

Umberto Eco in nella lista don Rosario e don Antonio ci sta già da un pezzo.

Eco trova ridicoli e idioti i complottismi vari e lo ha scritto in parecchi articoli.
In più è uno scrittore di successo e apprezzato: vi lascio immaginare don Antonio come lo ami, il professorucolo frustrato convinto di essere un eccellente letterato, solo che il mondo accademico proprio non se ne vuole accorgere e non lo considera nessuno se non qualche spostato (complotto! complotto!).

AcarSterminator ha detto...

Se a qualcuno non fosse chiaro perché Axlman scrive "don Rosario", è da intendersi in questo senso...
;)

axlman ha detto...

Diciamolo chiaro e tondo:
è da intendere nel senso che Rosario e Antonio, con la loro lista di proscrizione e la faccenda dei video fatti rimuovere da YouTube per avere i nomi delle persone che odiano, per metterle alla pubblica gogna, si comportano come due mafiosi.

Anonimo ha detto...

Strano, l'articolo non parlava di Straker...

Eppure lo fate rientrare dalla finestra.

Come gli U.s.a. con Bin Laden, fa sempre brodo nel vostro minestrone.

Patetici come il vostro guru.

P.s. i mafiosi veri agiscono nell'ombra... Pazientate e arriverà anche il vostro turno.

axlman ha detto...

Un completo anonimo (che neanche con il nick ha il coraggio di firmarsi), viene a scrivere «i mafiosi veri agiscono nell'ombra... Pazientate e arriverà anche il vostro turno»: bene, è arrivato il mafioso "vero", o almeno pare che piaci dipengersi così a se stesso...

Ma muccala, pirlone cagasotto che gioca a fare il duro, ma ben nascosto dietro a un monitor.

Anonimo ha detto...

Hey ci hai messo addirittura 13 minuti per rispondermi...

Hai perso lo smalto di una volta soldatino...

Certo che se scrivevo alle 4:11 di notte mi rispondevi on-line...

Sarà un piacere venire a bere qualcosa assieme. :)

axlman ha detto...

Tu invece ci hai messo ben venti minuti: io perderò smalto, ma sempre meno di te.
Oddio, non che mi vanti di essere meglio di pisciasotto il cui atto più coraggioso è fare ridicole minacce anonime pseudo-camorriste, beninteso.

Riguardo al bere insieme, mi spiace ma devo declinare: gli animali sbavanti e ringhiosi in casa non li voglio, specie se con la vescica e l'intestino deboli, né li vogliono nei locali pubblici.
Inoltre non voglio nemmeno venire dove vivi tu, per bere: non mi piacciono i trogoli.