Disclaimer: questo è un sito per ridere della teoria delle scie chimiche e dei suoi sostenitori. Per debunker avanzati ma non solo. Chi volesse approfondire seriamente l'argomento specifico faccia riferimento alla sezione "Blog/siti di debunking sulle scie chimiche"

lunedì 7 febbraio 2011

Addio, Gary.

Addio a Gary Moore, icona del rock-blues

(7 febbraio 2011)

Brutta notizia per i fan del rock-blues: ad appena 58 anni è morto il grande chitarrista irlandese Gary Moore, trovato senza vita nelle prime ore di domenica 6 febbraio in una camera d'albergo a Estepona, sulla spagnola Costa del Sol, dove era in vacanza

Gary Moore, nato a Belfast il 4 aprile 1952, nel ricordo degli appassionati resterà uno dei maggiori talenti della chitarra emersi dalla torrida scena rock-blues di matrice bianca degli anni Sessanta, meritevole di figurare accanto a Jeff Beck, Eric Clapton, Jimmy Jimi Page

Una carriera vissuta soprattutto da solista, ma anche al servizio di band come gli irlandesi Thin Lizzy, all'inizio della sua parabola, o nei BBM, sorta di reunion dei Cream con Gary al posto di Eric Clapton negli anni Novanta. Dei suoi assoli si sono avvalsi anche George Harrison, Jim Capaldi, i Beah Boys e Ozzy Osbourne, per citare solo alcune delle collaborazioni di Moore.



Saluti
Michele

4 commenti:

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

Nooooo, che brutta notizia :|

Uno dei migliori chittarissti di sempre.

Metto su "Story of the Blues" :|

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

Credo tu abbia copiato la notizia da qualche quotidiano online, ma io non ho mai sentito prlare di "Jimi" Page, semmai è Jimmy Page

masdeca ha detto...

Noooo...
Ogni anno se ne vanno delle leggende e a prender il loro posto degnamente non v'è più nessuno.
Non vedo talenti coltivati a quel modo in giro. La musica si sta facendo fredda e scontata, e questo mi fa sentire un po' vecchio.
Un altro mito che diventa ricordo.

Hanmar ha detto...

Si Usa, ho copiato da Repubblica.it... ma non lo dire in giro :P

Saluti
Michele