Disclaimer: questo è un sito per ridere della teoria delle scie chimiche e dei suoi sostenitori. Per debunker avanzati ma non solo. Chi volesse approfondire seriamente l'argomento specifico faccia riferimento alla sezione "Blog/siti di debunking sulle scie chimiche"

lunedì 9 novembre 2009

9 Novembre 1989

-









Solo pure emozioni.
Null'altro.


Saluti
Hanmar

7 commenti:

anonimoligure ha detto...

Io son stato a Berlino nel 1988. Il muro c'era ancora. L'ostello dove alloggiavo era ad un passo dal muro e una mattina presto (albeggiava) di ritorno da una notte brava, ho fatto come tanti facevano a quel tempo ... pipi interminabile (con tutta la birra buttata giù) contro il muro e salutino alle guardie (con tanto di fucile puntato contro) dall'altra parte salendo su una struttura che consentiva la vista dall'altra parte.
Ricordo anche la visita a Berlino Est... deprimente. C'era l'obbligo di convertire 25 marchi dell'ovest con quelli dell'est che non venivano riconvertiti al ritorno (in pratica un biglietto in valuta pregiata). In un pomeriggio intero non sono riuscito a spenderli perchè non c'era nulla da comprare e li ho riportati a casa.
Alexander Plaze deserta se non per uno sparuto gruppo di turisti. Non è possibile avere nostalgia di una visione simile.

Alessandro ha detto...

@anonimoligure:

Alexander Platz! :P

Ho passato parecchio tempo a Berlino negli ultimi 5-6 anni. Ho conosciuto berlinesi dell'est e dell'ovest e mi è piaciuto osservare le differenze che ancora sussistono tra i due tipi di berlinese.
No decisamente non si può aver nostalgia di quel passato. Anche se una pisciatina sul muro l'avrei lasciata volentieri. :)

brain_use ha detto...

Già.
Io ho conosciuto Berlino solo di recente, come semplice e banale turista. E il muro aveva perso già il suo vero carattere per divenire solo una attrattiva artisticamente rilevante ma emotivamente quasi neutrale: belle le foto che ricordano quel momento!

Credo sia un simbolo che ciscun uomo libero dovrebbe avere sempre nella mente e nel cuore.

Consiglio a tutti anche una scorsa al discorso di Kennedy del 63 che Thomas usa per ricordare degnamente questa ricorrenza.

Guido ha detto...

Leggevo sul giornale di un tizio che aveva nostalgia di berlino est, perchè diceva che è vero mancava la libertà ma un lavoro fisso ce l'avevano tutti...

Ora non so lui e non so voi, ma io preferirei morire di fame prima di rinunciare ad un diritto sacrosanto come la libertà (anche se in Italia ci stanno provando...)

l'unica cosa su cui concordo è che spesso l'occidente molto "apparenza"... conta più come uno sembra che non quello che è... E' questo che contesto al nostro modo di vivere (oltre al fatto che la nostra società poggia su basi sbagliate...)...

Io all'epoca del muro avevo 10 anni però me lo ricordo come fosse ieri... (peccato che ieri me lo ricordo come se fossero passati 10 anni... vabbè dettagli... :D)

Hanmar ha detto...

Guido se vogliamo essere cattivi, in Italia stiamo unendo il peggio dei due mondi.
Stiamo da un lato perdendo la liberta', dall'altro il lavoro.

Tutto sommato, quasi quasi mi tocca dar ragione a quel nostalgico...

Saluti
Michele

Guido ha detto...

@hanmar

LOL!!! Rido per non piangere, perchè purtroppo hai ragionissima...

Io prendo 800€ di stipendio al mese (con mutuo e 1 figlio), che in lire fa 1.600.000 Lit che tutto sommato era una bella sommetta... ma come potere d'acquisto sono 800.000 che non sono una sega nulla...

Aziende che chiudono perchè il governo avvantaggia solo le grandi industrie, mentre l'Italia è fatta di piccole e medie imprese...

Tasse a non finire e servizi ridicoli... inoltre non bastano le tasse che mi dimezzano lo stipendio... no...
devo pagare le accise sulla benzina, il bollo auto, il canone rai... l'IVA...

Guido ha detto...

ah e non posso nemmeno cercarmi un altro lavoro (in Italia intendo) perchè non c'è...