Disclaimer: questo è un sito per ridere della teoria delle scie chimiche e dei suoi sostenitori. Per debunker avanzati ma non solo. Chi volesse approfondire seriamente l'argomento specifico faccia riferimento alla sezione "Blog/siti di debunking sulle scie chimiche"

martedì 22 giugno 2010

Il fumo fa male... :D

-
Ma per una volta non intendo quello di sigaretta. E no, nemmeno quello che si fa corrado :D

Dai commenti sul blog del comandante:




Portierino ha detto...

Personalmente sono coscente del problema scie chimiche e me ne batto il cazzo dei disinformatori, sono solo dei poveracci che fanno un lavoro di merda. A me risulta che durante la seconda guerra mondiale usassero dei fumogeni più simili a quelli delle manifestazioni per creare un velo nel cielo e rendere la vita difficile alla contraerea e attutire il rombo dei motori per favorire il lavoro dei bombardieri. La foto è sicuramente un Fake, lo capirebbe anche un bambino.
22 giugno, 2010 09:35
(fonte: tankerenemy.com)


Come dirlo senza essere tacciato di offese...

Ah si, ecco.

Capito tutto della vita, eh genio?

Ora ho detto e ripetuto svariate volte che, prima di parlare di un argomento, e' doveroso conoscere ALMENO le basi dello stesso.

Prima di postare le fonti, facciamo un esempio, anzi due.

Il primo: io sono un artigliere da contraerea durante un attacco, mi arrivano le indicazioni da parte della centrale di tiro (che usa osservatori e radar) su posizione e quota degli attaccanti, imposto la direzione e il timing della flak e faccio fuoco. Di vedere gli aerei nemici tutto sommato non me ne frega molto, se il mio comando stende un velo di fumogeni meglio.

Il secondo: io sono un bombardiere (inteso come il membro dell'equipaggio addetto allo sgancio bombe) del velivolo capoformazione, per poter centrare l'obiettivo uso il mio bel Norden che purtroppo ha una grave limitazione: per poter mirare bisogna che il bersaglio sia VISIBILE! Altrimenti tanto vale che sganci alla membro di veltro! Quindi se il mio comando stende un velo di fumogeni lo mando a ca... beh, nei limiti dell'insubordinazione, ovvio. :D

Alcune fonti:
http://www.lonesentry.com/articles/ttt08/german-use-of-smoke.html

http://en.wikipedia.org/wiki/Anti-aircraft_warfare

Saluti
Hanmar

23 commenti:

Mikhail Lanart-Hastur ha detto...

Ma come puoi pretendere che un coglione il cui commento viene fatto passare de qual falsario di Sterker capisca qualcosa?

Tutti quelli che si sono messi a ragionare hanno mollato Rosario Falsario Marcianò e chi scrive lì, se non è per prenderlo per il culo (e sono tanti) ha dei problemi psichici.

Ad esempio Corrado laurea comprata ha il cervello sfatto per vie delle troppe canne

Skure ha detto...

"La foto è sicuramente un Fake, lo capirebbe anche un bambino."

ok, e ora mi spieghi il perchè?

juleps ha detto...

Skure, se fossi un bambino te lo spiegherei io.

Potrei chiedere al mio bimbo ma è appena partito per la colonia estiva.

Purtroppo la bimba è troppo piccola per parlare e non riuscirei a capire le sue spiegazioni per poterle riportarle qui.

juleps ha detto...

Comunque... durante la WWII (nota per far capira l'acronimo agli sicacomici: seconda guerra mondiale) mi risulta che le contraeree sparassero a vista più che usare i radar.

I bombardieri con scia al seguito sarebbero sicuramente stati ben più visibili, e quindi abbattibili dalla contraera.

Le pattuglie acrobatiche lasciano scie spettacolari per consentire di essere viste meglio.

Non credo che lo scopo di aerei militari in missione sia il medesimo.

Si può verificare di persona quanto sia facile individuare un aereo dotati della sua bella scia rispetto ad uno che non ce l'ha.

Provare per credere, basta alzare gli occhi dalla tastiera e osservare il cielo in una giornata priva di nuvole.

juleps ha detto...

sarebbe interessante che portierino ci spiegasse come funzionava la storia dei fumogeni "per creare un velo nel cielo e rendere la vita difficile alla contraerea e attutire il rombo dei motori per favorire il lavoro dei bombardieri".

1) arrivavano sul luogo del bombardamento delle colonne di automezzi di terra con i gas fumogeni e li liberavano nell'aria per azzerare la visibilità poco prima dell'arrivo dei bombardieri?
Come facevano ad arrivare questi mezzi di nascosto in prossimità degli obiettivi?

2) Passavano prima degli aerei carichi di fumogeni per impestare il cielo ed azzerare la visibilità?
In questo caso, chi e cosa copriva questi aerei? Le contraeree avrebbero avuto gioco facile a tirarli giù , visto che il cielo sarebbe stato limpido al loro passaggio. E sarebbero state messe in allarme sull'arrivo dei bombardieri e quindi si potevano allertare i caccia con largo anticipo.

ilpeyote stratega militare

Hanmar ha detto...

Juleps, infatti ho specificato osservatori e radar.
Ad esempio durante la Battaglia d'Inghilterra la RAF e la contraerea erano guidate da entrambi i sistemi, coi dati che afferivano al centro di comando che poi li passava alle centrali di tiro.
In altri casi, soprattutto di notte, i radar servivano a governare i proiettori delle fotoelettriche, i quali a loro volta servivano da "traccia" per la contraerea.

Lo so, ci vorrebbe un post mooooolto piu' lungo e dettagliato, ma dopo si corre il rischio che gli sciachimisti, notoriamente con il tempo di attenzione di un criceto, non arrivino oltre le terza riga. :D

Saluti
Michele

Hanmar ha detto...

@ Juleps:
dal primo dei link a fondo pagina cito:
German teaching is that the most effective height from which aircraft can release smoke is 120 to 150 feet or less. Morning and evening (particularly twilight) are recommended as the most suitable times, and little or no wind is considered an advantage. The most favorable conditions for laying aerial smoke screens are the highest possible air humidity, cloudy weather, a temperature not lower than 5° C. (41° F.) and a wind speed for smoke producers of 6 to 21 ft. per second, and for smoke bombs from 9 to 18 ft. per second.

Praticabile per un bombardamento d'alta quota, vero? :D

Saluti
Michele

juleps ha detto...

Più o meno come avevo pensato... senza essermi documentato sulla materia ma avendo usato solo un po' di logica.

I fumogeni hanno senso per nascondere gli obiettivi di terra e quindi devvono essere liberati dal suolo o da quote molto basse, praticamente rasoterra.

Giusto per curiosità.. sapevo che durante la battaglia di Inghilterra gli inglesi usavano i primi radar per individuare l'arrivo degli aerei nemici.
Tale tecnologie (o simile) era a disposizione anche dell'esercito tedesco?

Hanmar ha detto...

In teoria si, dato che gli scienziati tedesci pre-WWII erano al livello di quelli inglesi nello studio dell'uso delle radioonde a fini di localizzazione.
Purtroppo (sia detto in maniera acritica) le istituzioni militari preferirono investire in altre tecnologie dati gli scarsi risultati ottenuti.

http://en.wikipedia.org/wiki/History_of_radar

Decisamente ben fatto.

Saluti
Michele

juleps ha detto...

ah... nell'articolo da te segnalato viene citato anche Nikola Tesla.

Allora sicuramente c'è sotto un complotto.

La tecnologia radar l'aveva già scoperta lui anni prima, ma l'NWO l'ha sempre boicottata in modo che l'aviazione milatare USA e UK potesssero usare la scusa dei fumogeni per non farsi vedere dalla contraerea per compiere le prime irrorazioni atte a modificare il clima.

se ci fossero stati i radar operativi, la scusa dei fumogeni non avrebbe retto

theDRaKKaR ha detto...

io sono un bombardiere (inteso come il membro dell'equipaggio addetto allo sgancio bombe) del velivolo capoformazione e sono veramente cazzi miei

Anonimo ha detto...

a chi ha voglia di addentrarsi nei misteriosi misteri (!) dei radar e contromisure, consiglio guerra segreta nei cieli 1939-1945 (http://www.leg.it/editrice/guerre/guerra_segreta_nei_cieli.htm) non alllo strakko dato che, nonostante la lauree, non riuscirebbe a andare oltre la copertina...
primo capo

The Foe-Hammer ha detto...

Personalmente sono coscente

Ahi, Ahi, Ahi Portierino, scienza e coscienza si scrivono con la "i".
Non te lo ha insegnato o'professore Antonio MarciaSi' da Sanremo.
Ti consiglio di ripassare la lingua italiana dal Dottissimo Esimio Prof. Antonello Stocazzo !!!

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

"Praticabile per un bombardamento d'alta quota, vero? :D"

AHAHAHAHAH!

"Generale, la coltre fumogena è venuta benissimo, in compenso ci hanno abbattuto tutti gli aerei!" :D

Skure ha detto...

@juleps
la domanda era volutamente ironica per via della mia conoscenza della fotografia, ed era naturalmente rivolta a Portierino (che para il culo, mi sa)

Jock ha detto...

Ovviamente i fake sono i loro cervelli...

Per la cronaca la Luftwaffe(l'Arma Aerea Germanica) all'inizio della guerra usava il radar FuGM 80 Freya, diventato il terrore degli equipaggi della RAF nelle prime incursioni sulla Germania.

Hanmar ha detto...

Jock, non me lo ricordavo, grazie :D

Se hai qualche link rapido per il mio personale diletto te ne ringrazio.

Saluti
Michele

Jock ha detto...

Purtroppo l'unico sito che aveva ottime informazioni era questo http://www.baermann.biz/pauke/index.php?itemid=117 ma pare che sia stato disabilitato...proverò a cercare qualcosa sui miei libri.

Jock ha detto...

Sarà inutile ma ho provato a scrivere una serie di punti in risposta ai dubbi sul blog di Strak...vediamo cosa succede (anche se me lo posso immaginare).

@Hanmar: magari ti può interessare questo link: http://www.century-of-flight.net/Aviation%20history/WW2/german_radar.htm

Hanmar ha detto...

Affascinante...
Ho letto solo l'intro ma diobono, una volta di piu' il mondo deve ringraziare la pochezza della classe dirigente del reich...

Saluti
Michele

Jock ha detto...

E pensare che anche con quella pochezza i radar montati sui caccia notturni sono riusciti a mettere in difficoltà il Bomber Command della RAF.

la tigre della malora ha detto...

Hanmar, ma MAI riconoscere i credit alla tigre della malora? :)

http://snipurl.com/xqaqu

ilpeyote primo

Hanmar ha detto...

TdM, lo sai che lo faccio volentieri...

Solo che in questo caso sei tu che devi riconoscerli a me, dato io ho postato PRIMA di te :D

Saluti
Michele